Weber Shandwick si aggiudica importanti riconoscimenti al Festival Internazionale della Creatività di Cannes insieme ai suoi clienti

lunedì 24 giugno, 2013

Weber Shandwick è stata l’unica Agenzia al Festival Internazionale della Creatività di Cannes ad essere premiata con il Lion Grand Prix e a ricevere più di un Leone D’Oro.

Giunto alla sessantesima edizione, il Festival Internazionale della Creatività di Cannes è un punto di riferimento per l’eccellenza nella comunicazione creativa.

Weber Shandwick, i suoi clienti e i suoi partner si sono aggiudicati premi nelle seguenti categorie:

Cyber Grand Prix e Leone D’Oro PR (Categoria Consumer Goods) – la campagna 100-Day OREO “Daily Twist”, realizzata in partnership con DraftFCB New York, ha generato digital advertisement in tempo reale prendendo spunto da avvenimenti, notizie di costume, manifestazioni o celebrazioni in tutto il mondo.

Leone D’Oro PR (Categoria Crisis & Issue Management) – per la campagna di lobbying “We Believe in D&T”, sviluppata da Weber Shandwick per conto della Design and Tecnology Association UK per la formazione di una coalizione di gruppi parlamentari, opinion leader e politici e con l’endorsement della business community. La campagna ha avuto il risultato di includere design e tecnologia (DT) tra le materie obbligatorie all’interno del piano di studi da parte del Dipartimento per l’Istruzione.

Leone di Bronzo PR (Categoria Best Use of Sponsorship) – la campagna EDF Energy “Energy of the Nation” ha celebrato le Olimpiadi di Londra 2012. La campagna era incentrata sull’idea di visualizzare il primo light show social media-powered sulla EDF Energy London Eye e ha permesso a EDF Energy di essere classificato come il numero uno tra gli sponsor nazionali a Londra 2012.

Weber Shandwick è stato anche finalista ai Cyber Lions ​​(per le categorie Charities, Public Health & Safety, Public Awareness Messages) per il lavoro svolto con W.K. Kellogg Foundation America Healing Program, e anche ai PR Lions per EDF Energy nella categoria Tech & Manufacturing.